Sempre di particolare importanza l’argomento sanità nella campagna elettorale arrivata a conclusione diverse sono state le iniziative, l’ultima in proposito della coalizione di centro sinistra Andrea Laurenzi “Fin dal primo giorno” afferma la coalizione “il programma proposta da Andrea Laurenzi ha messo la sanità al primo posto. Durante i vari dibattiti, iniziative e visite nei quartieri, questa è sempre stata la tematica su cui il candidato sindaco ha voluto porre maggiore attenzione”

iniziativa sanità laurenzi bezzini

Sansepolcro- Sempre di particolare importanza l’argomento della sanità lo è stato anche nella campagna elettorale arrivata oramai a conclusione diverse sono state le iniziative, l’ultima iniziativa in proposito è stata della coalizione di centro sinistra che candida a sindaco Andrea Laurenzi. “Fin dal primo giorno” afferma la coalizione “il programma proposta da Andrea Laurenzi ha messo la sanità al primo posto. Durante i vari dibattiti, iniziative e visite nei quartieri, questa è sempre stata la tematica su cui il candidato sindaco ha voluto porre maggiore attenzione. Un sistema sanitario e ospedaliero che funzioni a pieno regima è infatti essenziale sia per garantire la sicurezza e il benessere dei cittadini di Sansepolcro, sia per dare lustro al territorio. Durante questi due mesi di intensa campagna elettorale, la coalizione la Città di Tutti ha organizzato numerosi eventi, coinvolgendo elementi di spicco del mondo politico al fine di riuscire a raccontare al meglio alla cittadinanza sé stessa la sua proposta. Di sanità abbiamo discusso più volte, ma un ultimo confronto era necessario al fine di analizzare al meglio un argomento tanto cruciale. Per approfondire il tema della salute e stimolare allo stesso tempo il dialogo con la Regione Toscana, Andrea Laurenzi ha quindi ospitato alla sua sede elettorale l’assessore Regionale al diritto alla salute e alla sanità Simone Bezzini. Assieme a loro hanno dibattuto anche professionisti del settore ospedaliero ed esponenti del mondo del sociale.”. “Abbiamo avuto l’opportunità di approfondire i nostri temi e progetti in tanti contesti, e siamo arrivati a chiudere il cerchio affrontando una tematica che abbiamo detto più volte essere centrale e prioritaria, cioè il tema della sanità” ha detto Laurenzi. “La Valtiberina” prosegue “vive e sente un isolamento, che sui temi della sanità si esprime in modo forte. Questo isolamento si declina in mancanza di figure professionali e sull’idea di un rilancio del presidio ospedaliero che richiede una presa d’atto. L’ospedale di Sansepolcro ha bisogno di investimenti, rilancio e attenzione. La possibilità di un dialogo così forte con la Regione è fondamentale per tutti noi. Mentre a Sansepolcro c’è un centrodestra che si rivolge alla Regione Umbria per parlare di sanità, noi crediamo che approfondire il dialogo con la nostra Regione sia una grande opportunità, derivante dalla capacità di ascolto e dalla capacità di decidere assieme un piano di rilancio anche per la sanità in Valtiberina.” ha quindi preso la parola Simone Bezzini “In Andrea” ha detto “ho trovato grande attaccamento, attenzione e preparazione rispetto alla sanità. È di fondamentale importanza avere degli amministratori locali che costruiscono rapporti che seguono continuativamente le questioni, che sanno stare dentro le politiche regionali per segnalare le criticità. Le aree interne hanno la necessità di tenere aperte queste linee di comunicazione, al fine di affrontare e risolvere i problemi.”. L’assessore è quindi entrato nel merito delle problematiche che affliggono la sanità biturgense e delle strategie per risolverle “Una delle principali tematiche e quella della riconfigurazione le zone distretto della realtà aretina, in modo da renderle più aderenti alle necessità del territorio. In questo senso abbiamo assunto un’iniziativa di verifica e avviato un percorso. Abbiamo portato una delibera al Consiglio Regionale. Si arriverà a compimento tra poche settimane e dal 2022 la Valtiberina potrà avere zone distretto configurate con un’autonomia in grado di rappresentare al meglio i bisogni della popolazione e della sua dimensione sociosanitaria. La seconda questione emersa è quella legata a un ospedale che ha la sua storia e la sua forza, ma che tuttavia sconta una difficoltà a reperire alcune figure professionali; soprattutto gli anestesisti. Su questo problema abbiamo fatto un ragionamento e stiamo cercando di varare una serie di misure proprio per tutelare la sanità delle aree interne. Una delle cose su cui stiamo lavorando è quella di chiedere un rapporto di collaborazione anche alle grandi aree ospedaliere universitarie e realtà che lavorano nel settore. Una progettualità che abbiamo attivato riguarda proprio la realtà aretina, mettendo in campo un accordo di collaborazione, che sarà perfezionato in questi giorni, tra l’Azienda Sanitaria Sudest e l’Azienda Sanitaria Universitaria Senese, che metterà a disposizione alcuni anestesisti che poi verranno fatti circolare per diversi ospedali, compreso quello di Sansepolcro. Un terzo aspetto riguarda l’innovazione, e anche su questo fronte l’Azienda Sanitaria Locale si sta già muovendo per verificare la possibilità di fare una sperimentazione nell’ospedale di Sansepolcro.”. Infine la chiusura della campagna elettorale “Durante queste due ulteriori settimane di campagna elettorale prolungata” afferma la coalizione “ci siamo impegnati ancora di più a raccontarci alla popolazione. In questo senso, la presentazione integrale della giunta di assessori che affiancheranno Andrea Laurenzi si pone come esempio della nostra idea di coprogettazione, trasparenza e rispetto dei cittadini che desideriamo portare avanti fin dal primo giorno. Chiuderemo quindi la nostra campagna elettorale consapevoli di aver fatto tutto quello che era in nostro potere che gli abitanti di Sansepolcro siano ormai in mano tutte le informazioni necessarie per riuscire a indirizzare il proprio voto verso la coalizione che ha dimostrato di avere maggiormente a cuore il futuro della città.” Ed inoltre dicono “La campagna elettorale di Andrea Laurenzi si è conclusa questa sera a Porta Fiorentina. Due mesi di impegno e partecipazione, che ha portato la coalizione La Città di Tutti a un passo dal proprio obbiettivo.”. Laurenzi ha voluto descrivere così il percorso fatto da lui e dalla sua squadra “Il nostro progetto ha cominciato a fermentare sul giardino del Teatro della Misericordia, con persone che avevano deciso di darci idee e stimoli per la nostra città. Poi la presentazione in piazza e la creazione di un grande gruppo. Mai un’azione singolare. Mai parlare di un sola persona. Abbiamo sempre inteso il nostro progetto come qualcosa di corale, dando spazio a tutte le persone e le competenze che hanno deciso di mettersi in gioco. Anche in occasione dell’ultima serata, il candidato sindaco ha voluto evitare le inutili passerelle, concentrandosi su temi concreti su cui si è lavorato attivamente fin dal primo giorno. Uno di questi è la cultura e in questo senso la partecipazione di Eugenio Giani è stata fondamentale. Il Presidente della Regione Toscana, ente con cui la coalizione La Città di Tutti ha stabilito una profonda sinergia, ha infatti comunicato alla platea l’intenzione di attivare una collaborazione fra Sansepolcro e la Galleria degli Uffizi. La prospettiva è quella di portare a Sansepolcro alcune opere degli Uffizi. La Galleria nasce con l’idea di allargare il patrimonio artistico fiorentino a tutta la Toscana. Agli Uffizi sono esposte circa un quinto delle opere in possesso del museo; le altre possono arricchire anche in modo permanente altri comuni della Toscana. Si sta già facendo, e svilupperemo l’iniziativa Grandi Uffizi anche a Sansepolcro, in modo da dare lustro alla città di Piero Della Francesca, luogo di arte e architettura. Un impegno che mi prendo con Andrea Laurenzi sindaco.”.

Anna Maria Citernesi