Operazioni di pulizia a Campezzone di Santa Fiora ripristino stato dei luoghi e dissequestro area per lavori bonifica Rinvenuti rifiuti materiale demolizione e bitume

download

Sansepolcro- Operazioni di pulizia a Sansepolcro. Oltre all’area dell’ex fungaia di Gricignano operazioni di pulizia anche in località Campezzone di Santa Fiora, ripristino dello stato dei luoghi da parte di privato, il Comando Provinciale di Arezzo del Corpo Forestale dello Stato ha rivenuto rifiuti speciali non pericolosi costituiti da materiale da demolizione e bitume, nell’area sita in località Campezzone nel territorio del comune di Sansepolcro, il materiale posto sotto sequestro è stato lasciato in giudiziale e gratuita custodia al proprietario del terreno ove sono stati rinvenuti i materiali, in attesa di elementi utili per individuare il responsabile del reato lo scorso marzo veniva disposto il ripristino, a carico del proprietario del terreno sopra citato, dello stato generale dei luoghi, la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Arezzo ha comunicato in questi giorni e a questa Amministrazione per quanto di competenza, la conclusione delle indagini preliminari contestando i reati ai sensi dell’art. 192 comma 3 del Decreto Legislativo 152/2006 alla Società di lavorazione inerti della località Campezzone, che dovrà rimuovere e conferire i rifiuti speciali non pericolosi che giacciono presso il terreno, le operazioni di trattamento e smaltimento dei materiali dovranno essere eseguite, da ditta specializzata autorizzata al trattamento ed allo smaltimento, ripristinare lo stato originale dell’area interessata, tutte le operazioni per il corretto smaltimento dei rifiuti in oggetto dovranno necessariamente essere eseguite con la presenza degli Ufficiali di Polizia Giudiziaria Corpo Forestale dello Stato, sempre Comando provinciale di Arezzo, comunicare all’Ufficio Ambiente, l’avvenuto ripristino dei luoghi e l’invio delle copie dei formulari di rifiuti, per certificarne la corretta gestione, l’esecuzione dello smaltimento dei rifiuti ed il ripristino dell’area oggetto del presente provvedimento, dovrà essere realizzato entro centottanta giorni successivi alla notifica dell’ordinanza dandone comunicazione al Comando Provinciale di Arezzo del Corpo Forestale, che è incaricata di verificare il rispetto del presente provvedimento, oltre che all’Ufficio Ambiente del comune di Sansepolcro. Il proprietario del terreno invece dovrà provvedere alle pratiche di dissequestro e a rendere disponibile l’accesso all’area per i lavori di bonifica.

Anna Maria Citernesi