Movida e sicurezza dopo l’incontro in Comune il consigliere comunale indipendente di Forza Italia Tonino Giunti interviene “ma i giovani sono stati interpellati per sentire le loro ragioni e per fare un percorso condiviso? Magari un po’ più di considerazione in questo caso, potevano averla”

sansepolcro consigliere comunale unione montana comuni valtiberina toscana indipendente forza italia tonino giunti

Sansepolcro- Movida e sicurezza dopo l’incontro in Comune al quale i giovani non sono stati convocati il consigliere comunale indipendente di Forza Italia Tonino Giunti interviene sulla convocazione di tavoli tecnici dove sono state prese decisioni da parte dell’Amministrazione che, sempre a parere di Giunti, li riguardano, ed in effetti quando si parla di giovani, movida e sicurezza tutto ciò li riguarda, ma non solo giovani la movida riguarda anche meno giovani e bene ricordarlo. “Nel Consiglio comunale di Sansepolcro del 7 luglio 2016,” spiega Giunti “si discusse una mia mozione datata 18 agosto dello stesso anno, emendata dalla maggioranza, ma votata all’unanimità, perché si formasse un comitato di giovani, che fosse a stretto contatto con l’Amministrazione e consultato ogni volta che ci fossero stati temi sul tavolo che li avessero riguardati. Bene, oggi a metà giugno 2021, il Sindaco convoca le associazioni, i gestori dei locali, la polizia municipale per gestire la movida nel modo migliore, tenendo conto del coprifuoco che non ci sarà più. Bene, ma i giovani sono stati interpellati per sentire le loro ragioni e  per fare un percorso condiviso? A quante cose hanno rinunciato da marzo dello scorso anno sino ad oggi? E quanti problemi di socializzazione stanno affrontando?  Finisco qui. Magari un po’ più di considerazione in questo caso, vista anche la mozione approvata potevano averla.”. Dal 2016 ad oggi molte cose sono cambiate, il sindaco Mauro Cornioli è arrivato agli sgoccioli del suo mandato amministrativo, poco più di mese, se proprio vogliamo, se no anche meno visto che è già andato oltre mandato a causa della pandemia, e la sua maggioranza di allora oggi, ma in realtà già da diverso tempo, non c’è già più, probabilmente è anche per questi motivi che i giovani non sono stati convocati.

Anna Maria Citernesi