L’Amministrazione comunale rende nota la data di riapertura del centro vaccinale al Foro Boario, dal 1° dicembre operativo mattina e pomeriggio Per le prenotazioni, necessario fare riferimento al portale della Regione

sansepolcro centro vaccinale foro boario

Sansepolcro- L’Amministrazione comunale rende nota la data di riapertura del centro vaccinale al Foro Boario, dal 1° dicembre sarà operativo mattina e pomeriggio Per le prenotazioni, è necessario fare riferimento al portale della Regione. L’amministrazione comunale, inoltre, fa appello ai cittadini affinché rispettino le regole circa l’uso della mascherina, il distanziamento e quelle igieniche e sottolinea il proprio impegno a collaborare con Asl e la Protezione Civile per predisporre nel modo più adeguato il Foro Boario. Le indicazioni ministeriali per la terza dose allargano la platea di riferimento a tutti i soggetti over 18, come richiamo dopo il completamento del ciclo primario di vaccinazione (dopo almeno 150 giorni, cioè 5 mesi). “Ricordo che le vaccinazioni possono comunque essere fatte anche dai medici di Medicina Generale che ringrazio per il maggior carico di lavoro che stanno affrontando, nonostante i tanti pazienti” precisa l’assessore alla Sanità Mario Menichella “Per quanto riguarda il Distretto, invece, oggi è stato l’ultimo giorno per le vaccinazioni. Ogni lunedì mattina ne sono state effettuate circa 70, quindi una buona risposta, anche se qualche disagio per i cittadini non è mancato. Grazie quindi anche agli operatori del Distretto per il contributo dato”. Infine l’Amministrazione riporta la dichiarazione che il Commissario straordinario Figliuolo ha inviato alle pubbliche amministrazioni “L’accelerazione della campagna di somministrazione dei cicli primari e dei richiami consentirà di ridurre ulteriormente il numero di soggetti non vaccinati e di mantenere un’elevata protezione individuale nei soggetti già vaccinati con il ciclo primario, mitigando così la recrudescenza epidemica, lo sviluppo di ulteriori forme gravi di malattia e di decessi da Covid 19”.

Anna Maria Citernesi