In questo periodo di festività natalizie, il sindaco Fabrizio Innocenti, non ha emesso ordinanze specifiche che obblighino ad indossare la mascherina nei luoghi all’aperto, ma raccomanda di rispettare questa regola

sansepolcro sindaco fabrizio innocenti

Sansepolcro- In questo periodo di festività natalizie, l’amministrazione comunale, cioè il sindaco Fabrizio Innocenti, non ha emesso ordinanze specifiche che obblighino ad indossare la mascherina nei luoghi all’aperto, ma raccomanda di rispettare questa regola che pare proprio ridurre del 50% la possibilità di contagio ed è un presidio igienico intelligente a differenza del green pass che va ricordato non è un documento sanitario, in particolare in occasione di assembramenti ed eventi. La Polizia Municipale, come predisposto dalla Questura, si occupa dei controlli nei pubblici esercizi e resta comunque a disposizione dei cittadini e delle attività per qualsiasi dubbio o domanda. Nel periodo natalizio, infatti, sono ancora più importanti le regole anti covid, molti pensano che il green pass rafforzato sia quello garantito dalla terza dose, il Comune ha voluto fare chiarezza con l’assessore alla Sanità Mario Menichella e con l’assessore alla Cultura e al Commercio Francesca Mercati. Come specificano dagli amministratori, il green pass rafforzato è semplicemente il green pass dei vaccinati e dei guariti. Non c’è da fare alcuna richiesta: loro ne sono già in possesso. Il green pass base, invece, è quello rilasciato alle persone che fanno il tampone. Con quello base le persone vanno al lavoro (a parte alcune professioni che richiedono l’obbligo vaccinale), entrano nei musei e nelle biblioteche. Invece, per sedersi all’interno di un ristorante, al tavolo del bar, per andare al cinema, a teatro, per partecipare a cerimonie e manifestazioni sportive è necessario il green pass rafforzato. Per gli spostamenti con mezzi pubblici, il green pass rafforzato è necessario solo per le lunghe percorrenze, altrimenti è sufficiente quello base.

Anna Maria Citernesi