Gragnano, Gricignano e Santa Fiora gestione campi da calcio concessione per tre anni, domanda al Comune c’è tempo fino al 6 marzo

sansepolcro- centro storico veduta particolare

Sansepolcro- La gestione dei campi da calcio in località Gragnano, Gricignano e Santa Fiora verrà data in concessione per tre anni, per presentare domanda al Comune c’è tempo fino al 6 marzo, alle 12, le associazioni interessate hanno il tempo per preparare tutta la documentazione necessaria, dopo l’affidamento della gestione delle palestre è quindi la volta degli impianti sportivi economicamente non rilevanti. A Gragnano il campo da calcio in erba naturale completo di spogliatoi, impianto di illuminazione, recinzione metallica e gradinata per il pubblico, a Gricignano il campo da calcio in erba naturale completo di impianto di illuminazione, spogliatoi e recinzione metallica, a Santa Fiora stessa situazione di Gricignano, anche in questo caso degli impianti sportivi periferici l’Amministrazione intende dar seguito a forme di collaborazione con soggetti nel rispetto della legge regionale numero 6 del 3 gennaio 2005, avente ad oggetto “Disciplina delle modalità di affidamento di impianti sportivi da parte degli enti pubblici territoriali della Toscana.” per quanto riguarda la custodia, la pulizia ed anche la manutenzione ordinaria dei suddetti campi da calcio. Il responsabile dell’Ufficio Cultura, Manifestazioni e Sport è stato autorizzato ad adottare appositi avvisi pubblici, nel rispetto dei principi di pari opportunità, pubblicità e trasparenza, per la presentazione di manifestazioni da parte di soggetti, in possesso dei requisiti di legge, interessati all’affidamento in concessione della gestione dei suddetti campi da calcio, nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, al fine di pervenire ad una gestione ottimale ed economica degli stessi è stato disposto che, a fronte dell’accollo degli oneri di gestione e della manutenzione ordinaria per la durata di tre anni a far data dalla sottoscrizione di apposita convenzione, agli affidatari siano concessi l’utilizzo gratuito dei campi da calcio per le proprie attività sportive e l’introito delle tariffe, da concordare con l’Amministrazione, derivanti dall’uso dei medesimi da parte di soggetti terzi; che altresì a carico del Comune siano poste solo ed esclusivamente le spese di manutenzione straordinaria dei campi da calcio in questione, inoltre riservandosi l’Ente la facoltà di disporne, gratuitamente per lo svolgimento di attività sociali e sportive di interesse pubblico, da conciliare con il normale uso degli impianti, compatibilmente con le loro caratteristiche e la loro salvaguardia.

Anna Maria Citernesi