Distretto sanitario di zona Valtiberina Toscana autonomo da Arezzo e indipendente anche dal Casentino sul documento condiviso tra tutti i sindaci per chiedere alla Regione di rendere i due territori indipendenti come distretto sanitario, e non più uniti ad Arezzo come sono adesso non ci sono ancora sviluppi significativi, il sindaco Mauro Cornioli ne ha parlato nel Consiglio comunale “E’ intenzione dei sindaci approvare il documento all’unanimità in tutti i 17 consigli comunali per poi chiedere alla Regione un passo indietro”

sansepolcro consiglio comunale

Sansepolcro- Distretto sanitario di zona Valtiberina Toscana autonomo da Arezzo e indipendente anche dal Casentino sul documento condiviso tra tutti i sindaci per chiedere alla Regione di rendere i due territori indipendenti come distretto sanitario, e non più uniti ad Arezzo come sono adesso non ci sono ancora sviluppi significativi, il sindaco Mauro Cornioli ne ha parlato nel Consiglio comunale. “Lo abbiamo visto con il Covid” ha spiegato Mauro Cornioli ad inizio seduta nelle sue comunicazioni “Il tracciamento dei casi è stato fatto a livello di articolazione, non di distretto sanitario, perchè ovviamente la territorialità e la presenza effettiva consentono di lavorare meglio e in modo più efficace. E’ intenzione dei sindaci approvare il documento all’unanimità in tutti i 17 consigli comunali per poi chiedere alla Regione un passo indietro, verso come eravamo prima della riforma. Secondo noi sarebbe in realtà un passo in avanti nella gestione e nell’organizzazione dei servizi al cittadino”. C’è da lavorare celermente anche sulla sanità e forse sarebbe stato meglio non cadere nei tranelli del sindaco biturgense e che Forza Italia non avesse ritirato la mozione presentata all’Unione Montana dei Comuni della Valtiberina Toscana per attendere il documento del Casentino come proposto dal sindaco Mauro Cornioli.

Anna Maria Citernesi