Come ogni anno il centro storico di Anghiari ospita la Mostra Mercato dell’Artigianato della Valtiberina Toscana in preparazione in questi giorni, dove si apriranno per l’occasione le botteghe artigiane ed artistiche. Da 44 anni è questa la proposta vincente, le novità riguardano il Premio Leonardo da Vinci per I maestri dell’arte fra Tevere ed Arno dedicato al Cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci e la mostra di arte contemporanea Infinity Accademy già visitabile a Palazzo Pretorio

anghiari- vista centro storico

Anghiari- Come ogni anno il caratteristico centro storico di Anghiari ospita la Mostra Mercato dell’Artigianato della Valtiberina Toscana in preparazione in questi giorni, anche nel bel Borgo pian piano si fa strada la primavera e c’è da sperare in un superamento del tempo incerto di questo mese e nel ritorno di giornate di pieno sole per la mostra itinerante, che propone ai visitatori e turisti una suggestiva passeggiata tra vicoli e piazzette, dove si apriranno per l’occasione le botteghe artigiane ed artistiche. Da 44 anni è questa la proposta vincente della principale manifestazione di Anghiari e della Valtiberina Toscana, che inizierà giovedì 25 aprile per concludersi mercoledì 1° Maggio. Ubicata nei curati fondi disseminati nel centro storico del borgo medievale, la Mostra Mercato richiama ogni anno numerosi visitatori, a conferma della sua importanza nel settore dell’artigianato di qualità. Un’occasione per ammirare il meglio del “fatto a mano”, una vasta gamma di prodotti artigianali nei settori del legno e cuoio, tessuti e ferro battuto, ceramica e metalli preziosi, in un affascinante percorso che renderà ancora più gradevole una visita alla cittadina toscana particolarmente interessante anche sotto il profilo artistico – architettonico. Quest’anno le novità riguardano il Premio Leonardo da Vinci per I maestri dell’arte fra Tevere ed Arno che sarà dedicato al Cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci e la mostra di arte contemporanea Infinity Accademy già visitabile a Palazzo Pretorio ideata da Giammarco Puntelli.

Anna Maria Citernesi