Alessandro Polcri cinque anni di amministrazione riuscito a rafforzare ed aumentare il sostegno nel mondo imprenditoriale, associativo e culturale del paese e della vallata, ufficializzando la sua candidatura a sindaco da mesi inizia con la cura del centro storico nuovi camminamenti sostituendo il pitume con il pietrisco

anghiari sindaco alessandro polcri

Valtiberina ToscanaAnghiari- Aveva vinto per una manciata di voti complice la profonda frattura nel centrosinistra, divisa anche in questa tornata amministrativa con due candidati a sindaco Mario Ceccaglini e Danilo Bianchi alla testa di una civica sempre d’area consenso centrosinistra e in cinque anni di amministrazione è riuscito a rafforzare ed aumentare il sostegno nel mondo imprenditoriale, associativo e culturale del paese e della vallata, ufficializzando la sua candidatura a sindaco da mesi forte del risanamento del bilancio comunale e degli ottimi rapporti con la struttura. Vediamo allora cosa farà il candidato a sindaco del centro destra Alessandro Polcri, se verrà riconfermato primo cittadino. Intanto la squadra politico-amministrativa ovvero la sua Giunta, verrebbe completata di assessori, poi la macchina comunale, dell’Ente divenuto virtuoso, nuove assunzioni in tutti i settori ed ecco le politiche vere e proprie, inizia, o meglio prosegue, con la cura del centro storico nuovi camminamenti sostituendo il pitume con il pietrisco, da Porta sant’Angelo a piazzetta della Fonte, lungo corso Matteotti, ricerca di altre fonti di finanziamento da destinare, e quindi riqualificazione di Piazza Baldaccio, Galleria Magi e Piazza IV Novembre, ma non chiamateli interventi dei primi centro giorni che l’invenzione berlusconiana dei primi cento giorni non piace neppure ad Anghiari.

Anna Maria Citernesi