XVIII Edizione Notturno e lapide commemorativa personale ospedale per la Proloco, solo mille euro di contributo nell’era Andreini

Sanseplocro-via Matteotti quando non piove

Sansepolcro- L’Associazione Pro Loco “Vivere a Borgo Sansepolcro” ha ottenuto dalla Giunta comunale, di cui fa parte l’assessore Chiara Andreini presente alla seduta, un contributo pari a mille euro, il presidente della Proloco di Sansepolcro, sempre che non siano sopraggiunti cambiamenti, è il padre dell’assessore, il professor Luigi Andreini, l’Ufficio Cultura è stato incaricato dei relativi atti previa rendicontazione delle spese effettivamente sostenute, ai sensi del Regolamento comunale per la concessione di vantaggi economici e patrocinio. Il contributo dovrebbe servire per le attività da loro programmate, sia dall’attuale Amministrazione comunale che dalla Proloco, ovvero la XVIII Edizione del Notturno a Sansepolcro e la realizzazione di una lapide commemorativa del personale ospedaliero di Sansepolcro per la meritoria attività svolta durante la seconda guerra mondiale, dato atto che le iniziative presentate rientrano a pieno titolo negli indirizzi programmatici di questa Amministrazione e rappresentano un’attività consolidatasi nel tempo e di particolare significato culturale quale è il “Notturno a Sansepolcro”, dato altresì atto, secondo loro dell’importante ruolo svolto dall’Associazione Pro Loco Vivere a Borgo Sansepolcro nella tutela e salvaguardia della memoria storica, artistica e sociale cittadina, hanno ritenuto, pertanto, opportuno concedere per queste attività un contributo.

Anna Maria Citernesi