“Viaggio della Misericordia a cavallo” pellegrinaggio da Cracovia al Vaticano cinque paesi in un percorso spettacolare Anche il mondo equestre onora Giubileo della Misericordia

download

Toscana- Il “Viaggio della Misericordia a cavallo” partirà il nove marzo da Cracovia per arrivare a giugno a Roma, in Vaticano, attraversando cinque Paesi, dalla Polonia alla Slovacchia, poi Austria e Slovenia, quindi Italia. Anche il mondo equestre vuole così onorare il Giubileo della Misericordia indetto da Papa Francesco, portando in sella l’enorme valore di una parola forse poco conosciuta, o meglio raramente vissuta in pensieri e azioni di ogni giorno. Misericordia. Da misereor (avere pietà) e cor-cordis (cuore), ossia quel sentimento di compassione verso la miseria, morale spirituale o materiale, dell’altro. La federazione italiana turismo equestre e Trec Ante (Fitetrec Ante) ha organizzato questo importante e significativo evento, insieme ad altri soggetti quali il Coni e la Fite con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, la Presidenza della Regione Lazio, il Comune, l’Arcidiocesi di Cracovia e il Pontificio Consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione. La partenza è prevista dal Santuario della Divina Misericordia di Cracovia, dove visse e morì suor Maria Faustina Kowalska, beatificata nel 1993. Un luogo significativo perché qui, nel 2002, Giovanni Paolo II affidò tutto il mondo alla Divina Misericordia. La tratta di ogni Paese sarà gestita da guide equestri autoctone, con al seguito amazzoni e cavalieri di quello Stato, che al passaggio di confine cederanno il testimone, virtuale, al nuovo gruppo che partirà attraverso il proprio territorio in direzione… Italia. Giunti nello Stivale, le tratte saranno gestite dai referenti regionali dei Comitati Fitetrec Ante, che hanno scelto, ognuno per la propria aerea di competenza, la guida equestre più esperta a cui affidare quel pezzo di cammino: dal Friuli Venezia Giulia al Veneto, il Viaggio della Misericordia a cavallo passerà l’Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Lazio per arrivare in Vaticano.

A.M.C. La Nazione