Sistemata ad Arezzo anche l’amica Elena “La Luce venne nel Mondo” mostra nella Cattedrale di Sansepolcro Straordinario successo, nell’ambito della più grande Collettiva d’Arte Varia della Compagnia Artisti

La Luce venne nel Mondo

Sansepolcro- Conclusa, nel chiostro della Cattedrale di Sansepolcro, la Mostra “La Luce venne nel Mondo” esposizione collettiva nell’ambito della più grande Collettiva d’Arte Varia della Compagnia Artisti. “La Luce venne nel Mondo” è stata inaugurata lo stesso 24 Dicembre 2015, giorno della tradizionale inaugurazione dell’appuntamento principe ed annuale della Compagnia Artisti. Differentemente dalla sezione principale della Collettiva della Compagnia Artisti, conclusasi il 6 Gennaio, questa mostra straordinaria che ha avuto luogo nel luogo culto per eccellenza della Città si è protratta per qualche giorno in più, fino al 10 gennaio. Anche questa esposizione ha ottenuto uno straordinario successo e un numero importante di visitatori che si è protratto per tutto il periodo a cavallo con le festività natalizie. La tradizionale Collettiva si è riconfermata, ancora una volta, con la Sala Esposizioni di palazzo Pretorio, in piazza Garibaldi, le sale della Galleria dell’Associazione Franco Alessandrini al numero 126 di via Aggiunti ed ora con il Chiostro della Cattedrale, come mostra straordinaria con la maggior superficie espositiva in Sansepolcro. Quasi sessanta sono stati gli espositori per un numero di oltre duecento opere in mostra ed un orario di apertura di oltre cinque ore giornaliere. La Mostra nel chiostro della Cattedrale è rimasta aperta invece in orario continuato dalle prime ore del mattino fino alle 19,30 tutti i giorni di apertura. Nella intera Collettiva i creativi hanno esposto tre o più opere ognuno, una delle quali, a tema ha trovato spazio appunto nel Chiostro della Cattedrale. Le opere a tema libero hanno trovato infatti spazio nelle due sedi di palazzo Pretorio e della Galleria Alessandrini e quelle con tema “La Luce venne nel Mondo” nel Chiostro; anche in questa mostra si sono trovate vicine opere di pittura, disegno, tecniche miste, collage, fotografia, vetrofusione e scultura sia in legno che in pietra. Numerosi i partecipanti vediamo chi sono nell’elenco completo: Vittorio Alessandrini, Anonimo, Annik Malou, Joy Stafford Boncompagni (una parente del Romolini), Liliana Borgia, Giuseppe Boriosi, Nadia Burzigotti, Francesca Calabrò, Giuliana Casi, Giuseppina Castigliego, Franco Cerini, Alessandra Cesari, Cico, Anna Maria Conti, Diego Della Rina, Enzo Della Rina, Ines Dionigi, Mario Dolfi, Donatella Zanchi,  Debora Ducci, Michele Foni, Carmen Forni, Franco Gaburri, Antonio Gaggiottini, Arianna Gasperini, Stefano Gennaioli, Valerio Gherardini, Carlo Paolo Granci, Alberto Guerri, Niccolò Innocenti, Marida Lazzerini, Fabio Maggini, Michela Mangani, Enzo Marchesi, Nadia Marini, Mauro Marrani, Sergio Massetti, Alessandro Mazzoni, Sonia Migani, Silvia Mondani, Romano Mosconi, Pino Nania, Paola Nocentini, Obertan Pagan, Jacopo Peluzzi, Fabrizio Pruscini, Marcello Rigucci, Lelia Riguccini, Riki- Riccardo Fiorucci, Nicoletta Spinelli, Natalia Stolyar, Annamaria Veccia, Viandanteanonimo, Filippo Volpi, Irena Willard; la collettiva nel Chiostro della Cattedrale è stata organizzata con la collaborazione della Parrocchia. “Il Parroco Don Giancarlo Rapaccini ci ha avvicinati da qualche tempo, dimostrando la sua disponibilità ad ospitare nelle tante realtà strutturali della Curia iniziative artistiche specialmente se a tema – ha dichiarato Michele Foni Presidente della Compagnia artisti – abbiamo approfittato e approfitteremo volentieri di questa disponibilità forti come siamo di una energia incredibile; abbiamo dimostrata una forza inarrestabile in occasioni espositive e questa forza è dovuta all’unione di varie voci. Per noi la creatività se realizzata come un canto corale viene sicuramente meglio che se realizzata da pochi o da singoli, questo almeno dal punto di vista espositivo”. La Luce, il senso del sacro, immagini di religioni di altri continenti, la Natività, la bellezza della natura e il Presepe sono tra i soggetti presenti in questa. A questa mostra a tema si sono aggiunte anche, oltre quelle della maggior parte degli autori citati sopra, le opere di Margherita Del Bene, Alessandro Bruni e Paolo Piovaticci.Da sottolineare la presenza di un forte gruppo di autori di Città di Castello, figure di spicco della Associazione Amici del Presepe autrice della Mostra Nazionale di arte Presepiale a Città di Castello, che hanno portati in mostra pezzi importanti per bellezza e dimensione. Interessanti anche i pezzi di vari autori, dedicati alla Divina Commedia ed al mirabolante aldilà dantesco, direttamente provenienti dalla recente mostra realizzata dalla gallerista americana Danielle Villicana D’Annibale nel suo prestigioso centro aretino per eventi artistici denominato “Via Cavour 85”.

A.M.C.