Si è presentato davanti al Gip avvalendosi della facoltà di non rispondere, convalida dell’arresto per stamani, a seguire incidente probatorio, richiesta di perizia psichiatrica per Enrico Guidi, 44enne biturgense che, ubriaco e risentito verso i carabinieri, ha sparato ai passanti dalla finestra della sua abitazione

sansepolcro- centro storico

Sansepolcro- Si è presentato davanti al Gip avvalendosi della facoltà di non rispondere, il giudice si è riservato la decisione sulla convalida dell’arresto per stamani, a seguire incidente probatorio, richiesta di perizia psichiatrica per Enrico Guidi, 44enne biturgense che, ubriaco e risentito verso i carabinieri, ha sparato ai passanti, peraltro amici, dalla finestra della sua abitazione, senza riuscire a colpirli. Gli avevano sospesa la patente perché al volante con un tasso alcolico superiore al consentito e poi ritirata perché fermato alla guida di un trattore il boscaiolo taglialegna di Montagna, che era ricorso al giudice di pace il quale, in via provvisoria, aveva consentito il rilascio della patente, ma infine arriva la decisione del giudice e gli viene definitivamente revocata. Il tira e molla sulla patente lo esaspera ed il risentimento, unito allo stato di ebbrezza alcolica, hanno fatto il resto e scatenato la reazione folle dell’uomo con telefonata ai carabinieri e minaccia di fare una strage, dalle parole è passato ai fatti, imbraccia il suo fucile e fa fuoco dalla finestra della sua abitazione, fortunatamente non è accaduto il peggio, la trattativa telefonica con il comandante dei carabinieri della stazione di Monterchi che conosceva lo ha portato a cedere ed a consegnarsi alle forze dell’ordine.

Anna Maria Citernesi