Seconda missione solidarietà in Ucraina di Ecomotori e Bigas-Cavagna termina con successo. collaborazione con le aziende del territorio della Valtiberina umbra e toscana, consegnati una tonnellata di aiuti

40

Valtiberina- Dieci giorni di viaggio e oltre cinquemila chilometri, questi sono i numeri del secondo viaggio ecologico di solidarietà svolto nei giorni scorsi da Ecomotori.net. Assieme al noto portale dedicato alla mobilità ecologica hanno partecipato come partner tecnici Bigas-Cavagna e molte aziende alimentari e di vestiario del territorio toscano ed umbro. La generosità di Newlat-Buitoni, Salpa Special Food, Avis Sansepolcro, Cespit-Io Vivo in Toscana, Maglificio Bma, volontari Caritas Valtiberina ed i supermercati Famila, Simply, Coop, Dico e Pam ha contribuito in modo determinante al successo della missione. Consegnata una tonnellata di aiuti alle organizzazione di solidarietà legate alla chiesa evangelica di Novovolynsk in Ucraina occidentale. La città, a forte vocazione mineraria, non è colpita in forma diretta dal conflitto bellico che infiamma il Paese ex sovietico, ma piuttosto dalla crisi economica diretta conseguenza delle tensioni sociali all’interno dell’Ucraina e dalla svalutazione della moneta. Protagonisti del viaggio, oltre il capo spedizione Guido Guerrini, il giornalista Matteo Tacconi, il fotografo spagnolo Ignacio Maria Coccia, il gruppo musicale dei Lenz e le traduttrici Nelya Fulko e Yaryna Grusha. Oltre alla missione di solidarietà a Novovolynsk, i protagonisti del viaggio hanno soggiornato per quattro giorni nella capitale Kiev dove hanno collaborato alla realizzazione di servizi giornalistici e fotografici che nei prossimi giorni saranno diffusi su media di rilevanza nazionale. Da segnalare l’ottime performance del Peugeot Expert a metano messo a disposizione da Bigas-Cavagna che ha percorso i circa cinquemila chilometri del viaggio con una spesa inferiore ai 200 euro.