Scuola Buonarroti miglioramento sismico per 1.625.635 mila euro, 300 mila euro in più assegnati dalla Regione l’Amministrazione sta attendendo l’assunzione dell’impegno di spesa, approvata variazione piano investimenti e piano opere pubbliche triennio 2018-2020 per secondo stralcio della scuola Collodi

sansepolcro- scuola buonarroti

Sansepolcro- Scuola Buonarroti il progetto dei lavori pubblici di miglioramento sismico è finanziabile per 1.625.635 mila euro, per 300 mila euro in più che sono stati assegnati dalla Regione per scorrimento della graduatoria, la Regione non ha ancora proceduto con l’assunzione dell’impegno di spesa, la pubblicazione del decreto verso settembre ottobre, in Regione sono arrivati al numero 11 ed il Comune è al numero 15, dopo di che l’Amministrazione procederà con il progetto, sta quindi attendendo l’assunzione dell’impegno di spesa. E quanto riportato dall’assessore ai Lavori Pubblici Riccardo Marzi in risposta all’interrogazione in Consiglio comunale, all’ordine del giorno c’era un interrogazione sul crono-programma del progetto di miglioramento sismico e adeguamento della scuola media presentata dal gruppo consiliare “Partito Democratico-InComune”. L’assessore Marzi, inoltre, ha riportato anche la notizia che i lavori verranno realizzati per cantieri modulari e quindi pare che ci siano gli spazi per permettere la prosecuzione dell’attività didattica senza bisogno di spostamenti costosi delle classi. Per quanto riguarda i lavori agli edifici scolatici approvata la variazione al piano degli investimenti e al piano delle opere pubbliche per il triennio 2018-2020 per l’inserimento dell’intervento “Scuola primaria C. Collodi: lavori di realizzazione della nuova scuola – 2° lotto” l’opposizione si è astenuta Fi, Lega e M5s, il gruppo consiliare del Pd, invece, ha votato a favore. L’assessore Marzi ha ricordato che entro due anni dovranno essere portati a termine i lavori di realizzazione del secondo stralcio della scuola Collodi ed il vicesindaco Luca Galli che il progetto dell’Amministrazione è quello di realizzare un polo scolastico dietro il palazzetto della Buonarroti per le scuole elementari e medie, ampliare questa scuola in modo che che possa riunirle in un unico plesso scolastico trasferendo le scuole superiori nel polo scolastico del Campaccio e quindi utilizzando per questo scopo la scuola Collodi, visto anche che non sarà possibile attivare una terza sezione elementare. Quindi presto poterebbe ripartire il dibattito sulla migliore sistemazione delle scuole cittadine.

Anna Maria Citernesi