Sabato sera incidente in viale Barsanti, cantiere in corso Movimento 5 Stelle “La soluzione adottata con le isole salvagente non ci convince affatto e riteniamo opportuno valutare immediatamente delle alternative e delle modifiche per evitare ulteriori rischi per la circolazione sia pedonale che veicolare.”

parcheggio viale volta

Sansepolcro- Conclusi i lavori di manutenzione del parcheggio di viale Volta da Largo Porta del Ponte alla prima uscita dal parcheggio che si immette nel Viale, un privato ha offerto i lavori, in cambio ci sarà un anno di sperimentazione di asfalto ecologico realizzato con materiale di recupero. Sabato sera si è verificato un incidente in viale Barsanti nei pressi del cantiere in corso tra viale Barsanti e viale Pacinotti, l’increscioso episodio ha offerto lo spunto al Movimento 5 Stelle di Sansepolcro di avanzare alcune critiche costruttive rivolte all’Amministrazione “Con la Delibera di Giunta n. 130 del 27 giugno 2017 venivano autorizzati “Lavori di messa in sicurezza Viabilità Comunale, tratto Largo Porta Del Ponte – Viale Barsanti” con un impegno di spesa di 78.000€ di cui il 50% finanziati con fondi regionali. Tali lavori consistevano nella “realizzazione di isole pedonali salvagente e di un marciapiede, il riposizionamento dell’impianto di pubblica illuminazione e un’area di sosta”; Tali interventi venivano indicati come necessari soprattutto al fine di aumentare la sicurezza di un tratto di strada protagonista negli ultimi anni, come noto, di numerosi incidenti anche molto gravi. A cantiere ancora in corso dobbiamo tuttavia già registrare un ulteriore peggioramento del grado di sicurezza di questo tratto di strada. Il posizionamento delle isole pedonali salvagente (in pratica degli spartitraffico alti oltre 20 cm posizionati in corrispondenza di due attraversamenti pedonali e nel tratto rettilineo che costeggia le Piscine) ha sollevato numerosi dubbi nella popolazione ed ha già causato un incidente automobilistico nella serata di sabato 27 gennaio con un’auto che si è ribaltata a seguito della collisione con una delle “isole”. Tali manufatti infatti riducono le dimensioni della carreggiata inducendo un rallentamento da parte degli automobilisti, ma diventano tuttavia anche un pericoloso ostacolo. Nel corso degli anni sono state valutate numerose soluzioni per migliorare la sicurezza di questo importante e delicato tratto di strada: anni fa furono installati dei pericolosissimi dossi in seguito rimossi, poi si ipotizzò di installare dei semafori anti-velocità. La soluzione adottata con le isole salvagente non ci convince affatto e riteniamo opportuno valutare immediatamente delle alternative e delle modifiche per evitare ulteriori rischi per la circolazione sia pedonale che veicolare.”.

A.M.C.