Pieve Classica si entra nel vivo con la Stagione musicale del Teatro Papini Cavalleria Rusticana sabato vedrà sul palco grandi nomi della lirica nazionale

pieve santo stefano- teatro papini

Pieve Santo Stefano- Dopo una breve parentesi sul teatro e la serata dedicata a Simone Cristicchi con lo spettacolo Li italiani in Russia ed a molti dell’affezionato pubblico non piace mischiare le due proposte, assieme non sono gradite, Pieve Classica è una rassegna di musica classica, lirica e jazz, si entra nel vivo con la Stagione musicale del Teatro Papini. La musica Lirica entra in grande stile, con una delle opere più eseguite nella storia della lirica, Cavalleria Rusticana, che ha reso famoso in tutto il mondo il maestro Pietro Mascagni, un’opera piena di arie famose, conosciute anche al pubblico meno esperto. La ricca versione pievana sabato vedrà sul palco grandi nomi della lirica nazionale sotto la regia di Stefano Rinaldi Miliani, a sua volta famoso cantante lirico, già presente a Pieve Classica lo scorso anno nel Gianni Schicchi di Puccini. Potremo quindi ascoltare la soprano Paola Staffici nel ruolo di “Santuzza”, il tenore David Sotgiu nella parte di “Turiddu”, il baritono “Andrea Sari”, peraltro Direttore artistico di Pieve Classica, nella parte di “Compare Alfio”, la soprano Viola Sofia Nisio nella parte di “Lola”, la mezzosoprano Rosalba Petranizzi nella parte di “Mamma Lucia”, con la presenza dell’intero coro lirico dell’Umbria nella parte dei paesani e contadini ad impreziosire il tutto. Un grande cast che sarà diretto dal Maestro Filippo Farinelli e musicalmente guidato al pianoforte dal Maestro Ettore Chiurulla, con la regia del già menzionato Stefano Rinaldi Miliani. Un grande sforzo organizzativo per Pieve Classica, ormai rodata da cinque anni di esperienza musicale, una grande proposta musicale che viene offerta al pubblico della Valtiberina. I biglietti sono ancora disponibili, al costo di 15 euro, presso la Cartoleria giocattoli de “I Girasoli” di Pieve Santo Stefano in via Roma.

Anna Maria Citernesi