Picchia la moglie incinta, un 28enne di origini campane dovrà rispondere dei reati di rapina e maltrattamenti in famiglia

sansepolcro caserma carabinieri

Sansepolcro- Picchia la moglie persino incinta, un 28enne di origini campane, che decide di recarsi dai carabinieri per esporre denuncia, se ne accorge la segue e raggiunge nei pressi della caserma, la strattona e spinge, cade a terra ed interviene senza esitare un carabiniere fuori servizio che ha potuto osservare quanto accadeva, dopo un breve inseguimento lo arrestano per maltrattamenti familiari. E’ ristretto nel carcere di Arezzo e dovrà rispondere dei reati di rapina e maltrattamenti in famiglia.

Anna Maria Citernesi