Parcheggi novità viale Barsanti posteggi a disco orario al posto di un altro parcheggio in via dei Molini apre l’interrato e divieto di sosta difronte case popolari

sansepolcro-palazzo-delle-laudi-scorcio-2a

Sansepolcro- Novità parcheggi ancora notizie dal Consiglio comunale. In viale Barsanti invece di realizzare un altro parcheggio verranno messi a disco orario 15-16 posteggi per 10-15 minuti, sui parcheggi non c’è stato alcun dibattito nè discussione, è stata data dal vicesindaco ed dall’assessore all’Urbanistica Luca Galli, una soluzione economica ed efficace per far rotare i veicoli velocemente quando i genitori portano e vanno a prendere i bambini alla scuola Collodi e ridurre le problematiche del traffico all’ora di punta di ingresso ed uscita dalle scuole del Campaccio e quando piove e c’è il mercato. Il gruppo consiliare “Misto” aveva infatti presentato un’interrogazione sulla possibilità di avere un parcheggio lungo viale Barsanti a uso della scuola Collodi, fin tanto che questa elementare rimarrà in questa sede, poi un nuovo parcheggio di medie dimensioni da ricavare sull’area verde adiacente le antiche mura, c’è un’insenatura che sembra fatta apposta, potrebbe essere comodo anche per altre motivazioni, ma a palazzo delle Laudi ne riparleranno, adesso per tutti le priorità sono altre. Inoltre, per quanto riguarda il nuovo parcheggio di via dei Molini la parte interrata verrà riaperta a breve ed il consigliere comunale della Lega Nord, Alessandro Rivi, che aveva presentato un’interrogazione per comprendere il motivo che impedisce il completo funzionamento anche della sua parte interrata è rimasto soddisfatto dalla risposta del Vicesindaco, che ha anche comunicato che verrà fatto apporre il divieto di sosta sul ciglio della strada difronte alla case di edilizia popolare, i posteggi sono usati nonostante la possibilità di utilizzo della parte superiore del nuovo parcheggio, questo perchè di fatto non sussistono situazioni di pericolo, c’è vicino un incrocio, ma c’è anche il semaforo che funzione ottimamente. Il fatto da evidenziare sarebbe un altro e cioè che poi non è stato realizzato il sottopassaggio come previsto nel progetto di riqualificazione urbana delle aree degradate Contratto di Quartiere II e per gli abitanti quelli sono comodi posteggi gratuiti, quelli interrati invece dovranno essere pagati anche da loro come i richiedenti, che pagheranno 50 euro, per loro invece la nuova Amministrazione comunale ha pensato ad un contributo affitto minimo, di 10 euro, per contribuire alle spese di manutenzione del Comune.

Anna Maria Citernesi