Noi per Sansepolcro sull’amministrazione guidata dal sindaco Mauro Cornioli è negativo il giudizio “facciamo presente che ci sono ancora numerose problematiche preesistenti al corona virus e che a tutt’oggi sono state archiviate La situazione economica della zona era già drammatica prima del febbraio 2020 e nessun progetto era stato presentato per far fronte all’emergenza”

sansepolcro lista civica centro destra

Sansepolcro- Gestione dell’emergenza coronavirus la lista civica di centro destra Noi per Sansepolcro non esprime un giudizio sull’amministrazione guidata dal sindaco Mauro Cornioli va oltre ed è negativo il giudizio della sua amministrazione in quasi cinque anni di mandato. “Pur consapevoli” commenta “che questa Amministrazione si è ritrovata a gestire una grave emergenza sanitaria, impensabile fino a qualche mese fa, e per la quale non intendiamo entrare nel merito, facciamo presente che ci sono ancora numerose problematiche preesistenti al corona virus e che a tutt’oggi sono state archiviate. Non vorremmo che la gestione della attuale situazione venga considerata come scusa per non affrontare gli atavici problemi della città. Ogni qual volta che le forze politiche di opposizione esprimono le loro opinioni, che poi sono il frutto del sentimento di una parte della popolazione, le risposte sono tendenzialmente arroganti e non esplicative. La situazione economica della zona era già drammatica prima del febbraio 2020 e nessun progetto era stato presentato per far fronte all’emergenza. Del secondo ponte sul Tevere si sono perse le tracce e speriamo che almeno i finanziamenti non siano stati persi. Non si è parlato assolutamente della possibilità di sospendere le imposte comunali del 2020. Riteniamo che le apparizioni nei vari social media per dare i bollettini sull’andamento quotidiano del Covid 19 non siano più sufficienti per i cittadini ai quali, tra l’altro, va fatto un plauso per come si sono comportati nel periodo di quarantena, riducendo i contagi ai minimi termini. Dobbiamo guardare avanti, alla ripresa graduale della quotidianità, ma le persone hanno bisogno di risposte certe sul lavoro e le tasse. Le Amministrazioni comunali hanno il dovere di farsi portavoce in regione delle varie situazioni, diverse tra città e città. Vi ricordiamo che tra 12 mesi saranno proprio i cittadini a giudicare l’operato di questa amministrazione attraverso le elezioni.”.

Anna Maria Citernesi