L’iniziativa “Dal Sacro al Profano“ Associazione culturale Liria oltre 350 aretini che hanno potuto ammirare alcune bellezze artistiche della nostra splendida Arezzo

arezzo- liletta fornasari

Arezzo- L’iniziativa “Dal Sacro al Profano“ promossa dall’Associazione culturale Liria, con Axel Castigli e la storica dell’arte e curatrice Liletta Fornasari ha emozionato oltre 350 aretini (il sito non è in grado di caricare le foto) che per una sera hanno potuto ammirare alcune bellezze artistiche (spesso poco conosciute) della nostra splendida Arezzo. Le Chiese della Badia delle Sante Flora e Lucilla, Santa Maria in Gradi e Santissima Annunziata sono state le tappe di questo breve percorso tra arte, storia e curiosità della nostra città. Luca Galastri, presidente dell’Associazione commenta: “Questa iniziativa è stata una piccola Rivoluzione artistica, la dimostrazione di come gli aretini amino la loro città, un gesto di amore per Arezzo realizzato dalla nostra associazione culturale che è la più grande a livello giovanile della Provincia. Abbiamo regalato, in maniera gratuita, ai centinaia e centinaia che hanno partecipato, un momento di orgoglio per le nostre radici e il nostro territorio. Si possono realizzare grandi eventi, con grande significato e grandissima partecipazione senza spendere tanti soldi ma con la forza delle idee e della passione spontanea di tanti giovani aretini che hanno a cuore la nostra città, questa genuina spontaneità è stata capita ed apprezzata dagli aretini che sono accorsi numerosissimi e li ringraziamo.“. Sentiti ringraziamenti sono stati espressi alla Diocesi di Arezzo – Cortona – Sansepolcro per la disponibilità delle Chiese e al direttore del Seminario Padre Raffaele Menniti, a Don Vezio e Don Aldo Celli.

A.M.C.