Lavori di risanamento lungo la E45, a fine mese restauro del viadotto Tevere IV contiguo al tratto di Valsavignone con il ponte Puleto chiuso al traffico pesante lavori di risanamento a breve Il perito incaricato dal Gip ha già dato indicazioni In questi giorni vertice di consultazione tra periti

valtiberina toscana- e45 valsavignone ponte puleto

Valtiberina Toscana- Lavori di risanamento lungo la E45, a fine mese iniziano quelli di restauro del viadotto Tevere IV contiguo al tratto di Valsavignone con il ponte Puleto chiuso al traffico pesante e i cui lavori di risanamento interrotti potrebbero iniziare a breve, sono stati interrotti per l’incidente probatorio chiesto da Anas nell’indagine della Procura di Arezzo per omessa manutenzione, per non alterare lo stato dei luoghi. Il perito incaricato dal Gip ha già dato indicazioni per una eventuale ripresa dell’intervento sui baggioli, gli appoggi deteriorati del ponte Puleto, per il quale la perizia dell’ingegnere incaricato, che per esprimersi aveva tempo fino a fine mese con la proroga richiesta, deve stabilire se era o meno in fase di cedimento, basta una settimana per il loro potenziamento e quindi la riapertura totale al transito. In questi giorni è previsto un vertice di consultazione tra periti, quelli incaricati dalla Procura e quelli incaricati da Anas, spetta al procuratore Roberto Rossi autorizzare ha riprendere l’intervento di consolidamento del viadotto con il Puleto malato, Anas ha fatto formale istanza al perito per lavori non solo per gli appoggi ammalorati anche per le pile ed intanto inizia con i rilievi dei tecnici per allestire il cantiere Tevere IV e per partire con l’intervento di risanamento da 24 milioni di euro e 1.050 giorni di lavoro, intervento alle solette ed appoggi e travi, di sostituzione dei giunti e delle barriere laterali e di rifacimento della pavimentazione stradale.

Anna Maria Citernesi