Lavori di ripristino e riqualificazione delle mura urbane al parcheggio di porta del Ponte Rimane anche la storica vasca slitta manutenzione straordinaria

sansepolcro- mura urbane viale volta particolare vegetazione transenne 2

Sansepolcro- Lavori alla mura urbane al parcheggio di porta del Ponte, dopo un recente intervento di manutenzione e  riqualificazione, verso la fine dello scorso anno, del tratto rimasto a lungo transennato per ripetuti crolli di pietre, in questi giorni è stato preparato all’intervento di ripristino e riqualificazione il tratto più in alto e vicino al cantiere di lavori dietro le mura urbane presente da oltre due anni, tratto completamente assente e crollato da tempo, davvero antiestetica la visuale oltre al fatto che con il passare del tempo si sarebbe deteriorato sempre più. Un primo passo per la valorizzazione complessiva del parcheggio, invece, verrà fatto quando si concluderanno i lavori al suddetto cantiere. Uno dei parcheggi più grandi e comodi della città che comprende, inoltre, l’area sosta per camper sul versante di viale Volta nei pressi delle stazione ferroviaria. Necessita da tempo di lavori di manutenzione straordinaria. Intanto, per interessamento dell’architetto aretino Giuliana Casi e grazie all’impegno di cittadini che hanno organizzato una raccolta fondi tramite la vendita di un calendario 2016 con foto storiche verrà ristrutturata e valorizzata la storica vasca posta nel Dopoguerra nel versante di porta del Ponte quale abbeveratoio per gli animali, che anticamente si trovava a porta Fiorentina. Rimarrà dove si trova, quale elemento decorativo e di valorizzare del parcheggio proprio per non stravolgere la storia più recente di Sansepolcro, a porta del Ponte fu spostato il mercato e, inoltre, la fiera del bestiame ed ancor oggi vi si svolge la fiera dei mezzi agricoli nell’ambito delle Fiere di Mezzaquaresima. Va ribadito, occorre ribadirlo perchè è questa la autentica volontà dei cittadini del Borgo Sansepolcro, specialmente di quelli di porta Fiorentina che, a parte l’annosa questione dei cartelli pubblicitari del Comune che impediscono la visuale delle pregevoli mura urbane, non vogliono trovarsi, per via delle movida in centro storico, oltre che con la casina in legno allestita ogni estate per informazione e prevenzione per i giovani, opportuna anche per i meno giovani, a ridosso delle antiche mura anche con un orinatoio a cielo aperto, tali finirebbero per divenire anche le mura urbane, già divenuti di più facile, rapida, e se vogliamo anche democratica, portata rispetto ai bagni pubblici per i quali devono essere chieste le chiavi presso la casina di legno della Usl.

Anna Maria Citernesi