La sanità di nuovo uno degli argomenti più importanti del prossimo Consiglio comunale, Movimento 5 Stelle ha presentato una mozione sempre per la Casa della Salute “Quando si avvicinano le elezioni” afferma “succedono veri e propri miracoli. Ecco dunque che persino consiglieri che per quattro anni si sono completamente disinteressati ai temi più sensibili e importanti della pubblica amministrazione, improvvisamente si svegliano dal loro letargo Il giorno dopo le elezioni regionali noi saremo sempre in prima linea a lavorare, come abbiamo sempre fatto anche in tempi distanti dagli appuntamenti elettorali”

sansepolcro consiglio comunale

Sansepolcro- La sanità sarà di nuovo uno degli argomenti più importanti del prossimo Consiglio comunale, il Movimento 5 Stelle ha presentato una mozione sempre per la Casa della Salute. “Quando si avvicinano le elezioni” afferma “succedono veri e propri miracoli. Ecco dunque che persino consiglieri che per quattro anni si sono completamente disinteressati ai temi più sensibili e importanti della pubblica amministrazione, improvvisamente si svegliano dal loro letargo e iniziano, non potendo citare ovviamente i risultati ottenuti nei quattro anni di totale inerzia, a lanciare slogan, prendere impegni, fare post e manifesti poetici, dichiarare il proprio amore per la terra in cui vivono, il loro “cuore toscano”. Peccato, perché certe tematiche dovrebbero esser sempre al centro dell’attenzione di tutte le forze politiche, non solo in periodo elettorale. La salute è certamente una delle tematiche fondamentali, a maggior ragione in un periodo drammatico come quello che stiamo vivendo. Occorre dunque determinazione, serietà e costanza per cercare di difendere ciò che abbiamo e innovare laddove possibile. Senza farsi ingannare da chi continuamente annuncia mirabolanti soluzioni che in un battibaleno risolveranno tutti i problemi e che poi immancabilmente si concretizzano in ben poca cosa. Non ci siamo fatti ingannare quando oltre due anni fa è stata inaugurata la Casa della Salute di Sansepolcro, unica struttura del genere nella nostra provincia a sorgere su suolo privato con costi maggiori per la collettività computabili, considerando solo i maggiori esborsi da parte di Regione e Asl, in circa 75.000 euro annui, di cui abbiamo più volte rimarcato pubblicamente nonché nelle interlocuzioni avute con le istituzioni le gravi carenze. Se ne parlerà ancora nel prossimo Consiglio comunale con la discussione di una nostra mozione. Non ci esaltiamo per il recente finanziamento di 12 milioni di euro per l’ospedale di Sansepolcro, ben sapendo che purtroppo la gran parte di questi soldi serviranno per attività che certamente non possono considerarsi “investimenti” bensì il minimo indispensabile per tenere in vita e – letteralmente – “in piedi” l’ospedale stesso. Ben 8 milioni infatti serviranno infatti per la messa in sicurezza sismica e altri 3 per ristrutturazioni, resta dunque per investimenti in strumentazioni e altre attività solo un milione. Serve costanza e consapevolezza che non si può risolvere tutto con una battuta, un post sui social, un video emozionale con una bella musichetta di sottofondo o con qualche bizzarra goliardata. Ci rattrista una politica che, sempre più spesso, cerca il clamore più estremo per nascondere la propria inconsistenza. Serve costanza e serietà, soprattutto quando ci sono in ballo tematiche delicate come quelle sanitarie. Leggere in queste settimane dichiarazioni e impegni solenni da parte di forze politiche – dobbiamo fare nomi e cognomi, la Lega Nord in particolare – che se ne sono totalmente disinteressate in questi anni francamente ci infastidisce. Vogliamo tuttavia mantenere il nostro consueto e costruttivo ottimismo. Il giorno dopo le elezioni regionali noi saremo sempre in prima linea a lavorare, come abbiamo sempre fatto anche in tempi distanti dagli appuntamenti elettorali. Ci saremo e chiederemo conto delle promesse solenni fatte in queste settimane dalla gran parte delle forze politiche. Sulla salute – almeno sulla salute – non si scherza.”.

Anna Maria Citernesi