La presidente della Provincia Silvia Chiassai Martini ha incontrato il viceministro alle Infrastrutture Alessandro Morelli per nuovo progetto di trasporto ferroviario Arezzo Sansepolcro Inoltre, Consiglio comunale ha approvato all’unanimità l’Atto di indirizzo per la realizzazione di un nuovo collegamento ferroviario tra Arezzo e Sansepolcro emendato da gruppi consiliari di opposizione Lega e Forza Italia

sansepolcro collegamento ferroviario arezzo

Sansepolcro- La presidente della Provincia Silvia Chiassai Martini si è recata in Umbria ed ha incontrato il viceministro alle Infrastrutture Alessandro Morelli per presentare il nuovo progetto di trasporto ferroviario, il collegamento Arezzo Sansepolcro. Lungo la nuova direttrice stradale ferrata tirreno-adriatica un tracciato di 20 chilometri delle reti deboli di collegamento ferroviario, che per essere realizzato richiede almeno 400 milioni di euro e che potrebbero arrivare dal Recovery Fund agevolmente, il momento è propizio, per essere inserito nel piano di sviluppo economico, il Pnrr per i meno informati Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Inoltre, si è mosso anche il Comune, il Consiglio comunale nella recente seduta ha approvato all’unanimità l’Atto di indirizzo per la realizzazione di un nuovo collegamento ferroviario tra Arezzo e Sansepolcro, era proposto dai gruppi consiliari di opposizione Pd-InComune e Movimento 5 Stelle ai quali si è aggiunto il gruppo consiliare Insieme Possiamo e poi il gruppo consiliare Democratici per Cambiare ed è stato emendato dagli altri gruppi consiliari di opposizione Lega e Forza Italia che giustamente hanno aggiunto il coinvolgimento della Provincia e della Regione che rende il tutto più realistico e realizzabile, il primo gruppo consiliare ed un collegamento più articolato fino all’Adriatico il secondo gruppo consiliare e l’adesione del Comune al progetto promosso da Aecom, Ancitel Energia e Cinque International, dal comune di Rieti, Cittaducale e Antrodoco per la promozione di una linea ferroviaria con treni ad idrogeno Sulmona-Sansepolcro, innovazione tanto cara al Movimento 5 Stelle, del resto è il momento di correre e non di cazzeggiare con la scusa dei costi, sprecano così tanti soldi che queste spese qui sono investimenti intelligenti. Il collegamento con Arezzo è un progetto di rilievo per il futuro della strada ferrata e potrebbe preludere anche ad una verifica per modificare la vecchia tratta Città di Castello Sansepolcro, i binari, le rotaie, potrebbero anche essere spostati per intendersi, e con essi soprattutto la vecchia stazione, considerato l’edificato anche caotico sorto intorno all’edificio nel corso del tempo.

Anna Maria Citernesi