La castagna di Caprese Michelangelo, programma festa messo a punto in collaborazione con numerose associazioni, mostra fotografica, presentazione Atti su “Michelangelo Architetto”, cena Pro Loco, inaugurazione con banda Pieve Santo Stefano, commemorazione Bruno Pastorini, Palio della Castagna, commedia Compagnia Teatro Popolare di Sansepolcro, esposizione motoseghe d’epoca, la passeggiata ecologica e la ciclo turistica capresana per le Vie di San Francesco, artisti di strada anche con i loro giochi e spettacoli itineranti

caprese michelangelo

Caprese Michelangelo- La castagna di Caprese Michelangelo, oltre ad essere il prodotto agricolo più importante e noto della cittadina e uno dei collanti storici e sociali della piccola comunità capresana, è anche la protagonista dell’evento di maggior richiamo del Comune: la Festa della Castagna. La festa si tiene ogni anno in ottobre e vede l’impegno di tutti, in primis del sindaco Claudio Baroni assieme alla Pro Loco, nell’accogliere con la massima ospitalità i tanti visitatori nel centro storico del paese. Oltre alle castagne e ai marroni si possono trovare anche i Marroni dop e loro derivati, anch’essi di grande qualità: castagne secche, farina di castagne e tanti altri prodotti a base del pregiato frutto del bosco. Quest’anno il programma della festa che si svolge in due consecutivi fine settimana, il 19 e 20 ottobre ed il 26 e 27 ottobre, oltre agli stand protagonisti indiscussi, è stato messo a punto in collaborazione con numerose associazioni, anche degli altri centri di vallata, ci sarà una mostra fotografica, mostra fotografica di Carlo Campi “50 sfumature di castagna” al Museo Casa Natale di Michelangelo Buonarroti, la presentazione degli Atti su “Michelangelo Architetto”, la cena nello stand della Pro Loco allietata anche dall’iniziativa “Michelangelo e le sue storielle”, l’inaugurazione della Festa della Castagna sarà con la banda di Pieve Santo Stefano “Filarmonica Ermanno Brazzini”, spazio anche per la commemorazione a Bruno Pastorini, custode del Museo e della Casa Natale di Michelangelo con inaugurazione della targa, nel decimo anniversario dalla sua morte, come non ricordare il Palio della Castagna lungo il centro storico del paese, ci sarà anche il teatro popolare con la commedia “La giornata delle beffe” della Compagnia di Teatro Popolare di Sansepolcro, e la consueta esposizione di motoseghe d’epoca e dimostrazione di taglio, la passeggiata ecologica e la ciclo turistica capresana per le Vie di San Francesco, artisti di strada anche con i loro giochi di strada lungo le vie della festa e spettacoli itineranti del “Teatro di Michelangelo”. Per tutta la durata della manifestazione sarà possibile visitare il castello michelangiolesco, un vero gioiello di vallata, con Palazzo Clusini Casa Natale di Michelangelo Buonarroti e la pregevole la Sala dei Gessi.

Anna Maria Citernesi