In questi giorni la cornice del servizio necrologie della SpeeD di Milano del quotidiano La Nazione dopo certi annunci mortuari e di partecipazioni al lutto, ha cambiato colore da nero a grigio Ma non ci sono stranezze ufficializzato il rinvio della Mostra Mercato dell’Artigianato della Valtiberina Toscana sindaco Claudio Marcelli ringrazia Rsa

pieve santo stefano sindaco

Pieve Santo Stefano- In questi giorni la cornice del servizio necrologie della SpeeD di Milano del quotidiano La Nazione dopo certi annunci mortuari e di partecipazioni al lutto come quello del senatore Bosi per Carlo Casini, ha cambiato colore da nero a grigio, e la locandina manifesto è stata spostata e pubblicata sulla pagina Valtiberina, chissà forse quale misera pubblicità di quelli di Milano,  come direbbe quella nota paralitica, come ai tempi di quel collega “giornalista” che veniva dalla SpeeD e che poi è morto di tumore, sebbene il poveretto non avesse tutti i torti a definire l’amministrazione Frullani Minore, che ha perso miseramente, donnetta di partito, occhio fate i bravi che le maledizioni potrebbero di nuovo fare effetto! Intanto a quell’altro gli è già morta la moglie e quindi ha già donato!, si rende noto anche che non effettua solo annunci di necrologie e partecipazioni al lutto ma anche ringraziamenti, trigesimi ed anniversari. Ma non ci sono stranezze. In sintesi Cara/o collega “giornalista” se non hai fatto del male buon per te ma se hai fatto del male specialmente alle spalle che la maledizione ti colga, comunque la maledizione più specifica ed approfondita in seguito che adesso c’è da dare un’altra notizia. Inoltre, è stato ufficializzato il rinvio della Mostra Mercato dell’Artigianato della Valtiberina Toscana che si sarebbe dovuta tenere ad Anghiari nell’altra splendida cornice del centro storico dal 25 aprile al 3 maggio, l’Ente mostra farà di tutto per riuscire a non annullare l’evento e per recuperarlo durante l’anno il posticipo sarà eventualmente deciso nelle prossime settimane. Infine, il sindaco Claudio Marcelli ringrazia per il loro impegno e dedizione al lavoro tutto il personale della Rsa, dove non ci sono casi di contagio da coronavirus, in particolare le operatrici che indossano la mascherina tricolore nel prendersi cura degli ospiti.

Anna Maria Citernesi