Il sindaco Mauro Cornioli rende noto che il comune di Sansepolcro è lieto di annunciare il ritorno della storica sfida di calcio tra Porta Romana e Porta Fiorentina Sabato 22 giugno, dopo ben trentuno anni, lo Stadio Buitoni, infatti, ospiterà la 19ª edizione della stracittadina

porta romana porta fiorentina

Sansepolcro- Il sindaco Mauro Cornioli rende noto che il comune di Sansepolcro è lieto di annunciare il ritorno della storica sfida di calcio tra Porta Romana e Porta Fiorentina. Sabato 22 giugno, dopo ben trentuno anni, lo Stadio Buitoni, infatti, ospiterà la 19ª edizione della stracittadina che ha appassionato intere generazioni di borghesi. La partita, in programma alle 21 con ingresso libero, sarà aperta dall’esibizione dei Musici della Società Balestrieri, che eseguirà l’Inno di Mameli. L’intervallo del match sarà accompagnato dal Gruppo Sbandieratori di Sansepolcro che intratterrà il pubblico dello stadio con i suoi celebri saggi. Al termine del match, svolta la cerimonia di premiazione, la serata proseguirà all’interno dello stadio con gli stand gastronomici del Vivi Altotevere e l’esibizione live del gruppo musicale Talkland. Porta Romana-Porta Fiorentina è molto più di una semplice serata di sport. L’evento, in particolare nelle edizioni a cavallo tra gli anni ‘70 e ’80, ha scritto pagine indelebili nella storia recente di Sansepolcro, non solo sportiva. Tra vessilli, coreografie e ritrovi conviviali, la sfida rionale di calcio ha infatti rappresentato per molto tempo il giusto habitat dove esaltare il lato migliore del campanilismo cittadino, favorendo senso di appartenenza e riscoperta delle proprie radici identitarie. Una formula vincente che la stessa Società Balestrieri scelse di far sua proponendo un’omologa gara di tiro tra i due rioni in programma ancora oggi  durante le feste del Settembre. Nonostante la partecipazione massiccia di pubblico e la presenza di ospiti sportivi di fama internazionale, la stracittadina dovette tuttavia interrompersi per questioni di natura tecnico-contrattuale legate alla gestione dello stadio. Accogliendo positivamente lo stimolo del concittadino Gian Marco Piccini, oggi l’amministrazione comunale ha scelto di riproporre la serata coinvolgendo il patron storico della manifestazione Fabio Chimenti, organizzatore delle edizioni dal 1975 al 1988, assieme all’assai noto giornalista Claudio Roselli “hahahah gn’han razioneto lo stipendio al giornale” “e oh pazienza, han fatto bene se gni n’han razioneto n’po, tanto pigliava n’ha paghetta da miseri”, suo storico collaboratore. Con la massima accuratezza e precisione, Chimenti ha messo a disposizione tutta la documentazione storica e il regolamento ufficiale della partita, rimasto inalterato dalla prima edizione del lontano 1935 e oggetto negli anni di lievi modifiche rigorosamente pro tempore. Tutto il materiale è stato attentamente visionato e firmato dai due responsabili di rione, Ivano Becci per Porta Romana e Alberto Marconcini per Porta Fiorentina, che hanno rispettivamente nominato Davide Mezzanotti e Paolo Valori quali allenatori delle due squadre. Nei prossimi giorni si svolgeranno varie iniziative collaterali per creare la giusta atmosfera in vista del match. La prima tra queste è la “conferenza stampa” aperta ai cittadini, in programma giovedì 13 giugno alle 18.30 nel chiostro del Comune, nella quale sarà presentato il programma della serata, ma anche i giocatori e le divise di gioco realizzate da Foursport. Mercoledì 19 giugno è invece prevista la doppia cena rionale con una lunga tavolata alle due estremità di via XX Settembre, organizzate con il supporto dei locali del centro storico, al prezzo di 15 euro a persona. Comincia dunque il conto alla rovescia per la prima edizione del nuovo millennio della celebre sfida tra i rioni di Sansepolcro.

A.M.C.