Il sindaco Mauro Cornioli esprime un augurio di pronta guarigione e ripresa agli altri casi positivi di persone affette da coronavirus Il presidente del Consiglio comunale Lorenzo Moretti continuano periodicamente le riunioni dei capigruppo consiliari tramite piattaforma virtuale L’argomento principale chiaramente è l’emergenza

sansepolcro consiglio comunale

Sansepolcro- Il sindaco Mauro Cornioli esprime un augurio di pronta guarigione e ripresa a nome di tutta la collettività agli altri 8 casi positivi di persone affette da coronavirus. Cinque sono contatti di catene già note, una donna di 50 anni, un ragazzo di 16 anni, una ragazza di 18 anni, un ragazzo di 16 e un uomo di 57 a questi si aggiungono altre tre persone, di cui 2 collegati a catene note ed 1 è un operatore sanitario che non lavora nel nostro ospedale, sono tutte donne di 46, 41 e 36 anni e che in tutto portano a quota 22 persone, di cui solo uno si trova ricoverato in ospedale. Inoltre, il Sindaco informa che in questi giorni la Polizia Municipale ha effettuato alcune multe a persone che viaggiavano in auto senza avere un motivo di comprovata urgenza e ad altre che erano in bicicletta e ribadisce che è importante che si rispettino le regole: valgono per tutti e sono necessarie per contenere il contagio. Il presidente del Consiglio comunale Lorenzo Moretti, invece, informa che continuano periodicamente le riunioni dei capigruppo consiliari tramite piattaforma virtuale, con il coordinamento del Presidente del Consiglio, alla presenza del Sindaco e dell’assessore alla Sanità. L’argomento principale delle riunioni chiaramente è l’emergenza, informa che i gruppi si aggiornano e stabiliscono insieme le linee di intervento in favore della popolazione. Tutte le forze politiche consiliari esprimono soddisfazione per le modalità di gestione dell’emergenza usate fino ad oggi e ribadiscono il proprio coinvolgimento nei vari step. E che si escludono categoricamente  polemiche pretestuose e fuori luogo da parte della politica, che lavorano tutti uniti per il bene comune e conclude ringraziando per l’impegno e la serietà che stanno dimostrando.

Anna Maria Citernesi