I confini regionali esclusiva competenza dello Stato, dal 3 giugno sono autorizzati gli spostamenti interregionali, non sono i governatori che decidono, figuriamoci i sindaci, neppure le limitazioni “Se i confini regionali erano così a cuore al Pd e del Movimento 5 Stelle,” commenta il consigliere comunale esponente della Lega Alessandro Rivi “questi avrebbero votato in Parlamento il nostro ordine del giorno, tutte le cialtronerie portate avanti dal Pd anche in Toscana non saranno dimenticate per qualche provvedimento spot di queste ultime settimane.”

sansepolcro consigliere comunale lega alessandro rivi

Sansepolcro- I confini regionali saranno di esclusiva competenza dello Stato, dal 3 giugno sono autorizzati gli spostamenti interregionali, non sono i governatori che decidono, figuriamoci i sindaci, neppure le limitazioni. Ecco cosa sta scritto nella circolare del Viminale inviata a tutti i Prefetti “Gli spostamenti tra regioni diverse potranno essere limitati solo con provvedimenti statali, adottati in relazione a specifiche aree del territorio nazionale, secondo i principi di adeguatezza e proporzionalità al rischio epidemiologico effettivamente presente in dette aree”. Aveva insistito su una richiesta anche al Prefetto, per non andare in ordine sparso dopo la proposta lanciata dal sindaco Mauro Cornioli, anche il sindaco Alessandro Polcri sull’autorizzazione agli spostamenti. Si era mossa anche la politica per il tramite della Lega, il deputato umbro Riccardo Marchetti aveva presentato un ordine del giorno alla Camera dei Deputati per consentire gli spostamenti, ma è stato bocciato dalla maggioranza parlamentare solo pochi giorni fa. “Se i confini regionali erano così a cuore al Pd e del Movimento 5 Stelle,” commenta il consigliere comunale esponente della Lega Alessandro Rivi “questi avrebbero votato in Parlamento il nostro ordine del giorno, senza ordinanze a sorpresa, di cui nessuno era a conoscenza.” la presidente della vicina Regione Umbria Donatella Tesei si è attenuta scrupolosamente alle direttive del Governo centrale “a tutti quelli che tanto parlano di “Umbria Padanizzata”, ricordo una cosa: andate a rileggervi per quale motivo l’Umbria del Pd è caduta, e sappiate una cosa, tutte le cialtronerie portate avanti dal Pd anche in Toscana non saranno dimenticate per qualche provvedimento spot di queste ultime settimane.”.

Anna Maria Citernesi