Ha tutti i crismi della gran festa l’inaugurazione del rinnovato Stadio Buitoni tre giorni di iniziative da oggi fino a domenica “Un’operazione impegnativa – dichiara anche il sindaco Mauro Cornioli – da tempo le pesanti problematiche dello stadio erano sotto gli occhi di tutti. Oggi, grazie anche all’ottimo lavoro svolto dagli Uffici Comunali, siamo fieri di poter restituire alla città un luogo storico per lo sport nonché un fondamentale punto di ritrovo per la comunità biturgense” Cittadella dello Sport le ben 28 associazioni sportive sono divenute ben 30

stadio buitoni inaugurazione

Sansepolcro- Ha tutti i crismi della gran festa l’inaugurazione del rinnovato Stadio Buitoni con la tre giorni di iniziative da oggi fino a domenica. Da parte dell’Assessorato ai Lavori Pubblici. Una struttura ricca di storia che da anni presentava numerose criticità e che domenica sarà ufficialmente riaperta anche ad atleti e tifosi con la cerimonia inaugurale prevista per le 14.30, a pochi minuti dal match tra Sansepolcro e Pievese, per quest’opera c’è soddisfazione a Palazzo delle Laudi. Dopo anni di immobilismo e continue problematiche in termini di fruibilità e sicurezza, spiegano gli Amministratori, la scelta dell’amministrazione comunale è stata quella di intervenire in modo concreto sulla questione andando a ristrutturare la quasi totalità dell’impianto sportivo al fine di soddisfare pienamente tutti i requisiti imposti dalla legge. Dalla sostituzione delle recinzioni al rifacimento delle gradinate, dalla riqualificazione degli impianti all’adeguamento sismico di tribuna e area stampa: grazie ad un investimento da circa 230.000 euro, di cui 50.000 ottenuti tramite bando, è stata messa in atto un’importante opera di restauro che ha saputo rispettare appieno la storicità di un impianto sportivo di assoluto prestigio, progettato dall’architetto Pier Luigi Nervi e inaugurato nel 1933. “Un’operazione impegnativa – dichiara anche il sindaco Mauro Cornioli – da tempo le pesanti problematiche dello stadio erano sotto gli occhi di tutti. Oggi, grazie anche all’ottimo lavoro svolto dagli Uffici Comunali, siamo fieri di poter restituire alla città un luogo storico per lo sport nonché un fondamentale punto di ritrovo per la comunità biturgense. La cittadinanza è invitata a prendere parte alla festa inaugurale di domenica, nella speranza che il nuovo stadio possa diventare fin da subito il ‘dodicesimo uomo’ in campo al fianco dei nostri ragazzi. E come sempre, Forza Borgo!”. Dunque alla Cittadella dello Sport le ben 28 associazioni sportive sono divenute ben 30, la Cittadella dello Sport, attorno al Palazzetto dello Sport, vera casa dello sport che ospita la maggior parte delle associazioni durante le loro fatiche annuali. E sarà una tre giorni intensa, ricca di iniziative, musica, giochi, stand gastronomici, eventi e spettacoli. La cerimonia di domenica in particolare vedrà inoltre la commemorazione del calciatore biturgense Bruno Nespoli, scomparso ad Olbia nel 1960 a causa di un fatale scontro di gioco, con la scopertura della targa a lui dedicata.

Anna Maria Citernesi