Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, presso la Biblioteca “Giorgio Alberti” dell’Istituto Tecnico Economico Luca Pacioli il 25 novembre prossimo, cerimonia di consegna della Borsa di Studio dedicata alla nonviolenza Angiolino e Giovanni Acquisti

sansepolcro francesca mercati assessore cultura turismo commercio manifestazioni rapporti con le frazioni

Sansepolcro- La Biblioteca comunale che vanta già 62 tesi specialistiche conferma Sansepolcro significativo centro di studio sulla nonviolenza e della sua applicazione nel quotidiano. Nella Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, presso la Biblioteca “Giorgio Alberti” dell’Istituto Tecnico Economico Luca Pacioli il 25 novembre prossimo, alle 11, alla presenza del giornalista Rai Radio1, Giuseppe Carrisi, che, nell’occasione, presenterà anche il suo ultimo libro “Il Paese che uccide le donne”, ci sarà la cerimonia di consegna alla dottoressa Sara Cetti della Borsa di Studio dedicata alla nonviolenza, intitolata a Angiolino e Giovanni Acquisti, la tesi, discussa presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, Facoltà di Scienze Politiche, dal titolo “Ubuntu: la via sudafricana alla riconciliazione” con relatrice la professoressa Claudia Mazzucato, ha vinto con la seguente motivazione “La tesi affronta un tema molto attuale: una filosofia del perdono e dell’appartenenza all’umanità quale espressione di esistenza e presenza, realizzata e messa in pratica nel Sudafrica di Nelson Mandela e del Cardinale anglicano, Premio Nobel per la Pace nel 1984, Desmond Tutu, protagonista di questa visione etica. Una filosofia che non prevede una particolare indole, ma che si apprende e si applica attraverso la consapevolezza di una coscienza del limite che porta le parti in causa a comprendere le ragioni dell’Altro e a prendersi le proprie responsabilità dell’accaduto, creando le condizioni per la costruzione di una nuova storia dove ogni essere umano è protagonista in quanto appartenente alla medesima comunità”. La cerimonia vedrà il collegamento con l’Università Cattolica di Milano e con la relatrice della tesi. Alla cerimonia prenderanno parte i rappresentanti dell’Associazione Cultura della Pace, del Comune, della locale Acli e del Circolo “Adriano Olivetti” che hanno comunicato con gioia la cerimonia di consegna della borsa.

Anna Maria Citernesi