Esenzione dal pagamento del ticket sanitario per motivi di reddito interventi 2015-2016 per 6 mila euro ed oltre

Laudi1

Sansepolcro- Esenzione dal pagamento del ticket sanitario per motivi di reddito, per il periodo dal prossimo 16 settembre al 15 settembre 2016 la Giunta comunale ha attivato un fondo per la concessione dell’esenzione dal ticket sanitario di 6 mila euro, il contributo in base alla formulazione di una graduatoria in cui avranno precedenza coloro che presentano la certificazione Isee più bassa rispetto al parametro definito, che è stato confermato di 4.906 euro, e fino ad esaurimento della risorsa finanziaria, è stata confermata per ogni cittadino beneficiario un spesa annua rimborsabile pari a 60 euro, inoltre, confermato che il rilascio di tessere familiari del valore pari al budget individuale di 60 euro è moltiplicato per i componenti del nucleo e che verrà annullato il budget rimborsabile e la relativa tessera se non utilizzati entro la scadenza annua del 15 settembre 2016, inoltre, di intervenire sulle famiglie escluse dal beneficio, per esaurimento della risorsa finanziaria, previa segnalazione e specifica relazione dell’Assistente Sociale di riferimento e previa comunicazione alla Giunta comunale, di escludere dal beneficio i cittadini in possesso dei requisiti di legge per i quali risultano a carico dell’Azienda Usl (patologie gravi, bambini sotto i sei anni, ultra sessantacinquenni e quant’altro) competente. In tal caso l’importo sarà corrispondente al numero dei componenti che ne hanno diritto. L’apposito avviso verrà pubblicato all’Albo pretorio, anche online del Comune, la presentazione della domanda entro il termine fissato nell’apposito avviso, non saranno prese in considerazione le domande pervenute prima della pubblicazione. Il Responsabile del procedimento, espletata l’istruttoria, provvederà a redigere apposita graduatoria degli aventi diritto nell’ordine di presentazione della domanda all’Ufficio di Protocollo. La disponibilità finanziaria massima per l’intervento di 6 mila euro non consente di rispondere a tutte le domande, in base ai dati del Comune ad oggi il numero dei cittadini beneficiari di esenzione dal ticket sanitario ammontano a 100 e nel 2014 i beneficiari esclusi dall’intervento, per mancanza di risorse, sono stati ben 51. Accertato ciò, riguardo la disponibilità massima di intervento, necessario stabilire un ordine di priorità tra gli aventi diritto alla concessione del beneficio. Oltre i soggetti già rientrati nel beneficio è stato ritenuto opportuno rimettere ad una attenta valutazione dell’Assistente Sociale la segnalazione di particolari ipotesi di sussistenza di problematiche socio-economiche che possano richiedere la possibilità di usufruire del beneficio dell’esenzione dal ticket sanitario intervenendo anche sulle famiglie escluse dal beneficio, per esaurimento della risorsa finanziaria, previa segnalazione e specifica relazione dell’Assistente Sociale di riferimento e previa comunicazione alla Giunta comunale, le suddette ipotesi dovranno essere sottoposte all’attenzione della Giunta, per tali specifiche richieste assistenziali la spesa dell’esenzione dal ticket sanitario graverà sull’apposito capitolo dei contributi economici. Infine, per quanto riguarda la nuova attestazione Isee (rilasciata ai sensi del D.P.C.M. 5 dicembre 2013,  numero 159) l’anno d’imposta a cui fa riferimento (l’attestazione dell’indicatore della situazione economica equivalente) in possesso dei cittadini con scadenza unificata al 15 gennaio 2016, è quella del 2013 essendo le banche dati dell’Agenzia delle Entrate sprovviste delle nuove dichiarazioni fiscali 2015.

Anna Maria Citernesi