Dopo le risorse per i piccoli comuni sotto i 20 mila abitanti nella Legge di Bilancio arrivano altre nuove risorse. Decreto Crescita per opere di efficientamento energetico e sviluppo sostenibile, altri 90 mila, Anghiari 70 e gli altri rimanenti cinque Comuni della Valtiberina Toscana ne riceveranno 50 mila a testa Movimento 5 Stelle di Sansepolcro “Crediamo che solo con tante piccole opere diffuse e con il rilancio delle infrastrutture utili sia possibile far ripartire un’Italia da troppo tempo ingessata”

sansepolcro- riccardo marzi assessore lavori pubblici sicurezza

Sansepolcro- Dopo le risorse per i piccoli comuni sotto i 20 mila abitanti nella Legge di Bilancio da investire per la messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio culturale dal Governo arrivano altre nuove risorse. Nel Decreto Crescita recentemente varato dal governo Conte, infatti, è contenuta, all’articolo 31, la Norma Fraccaro. Un importante finanziamento di 500 milioni il valore complessivo, 21 in Toscana destinato ai Comuni questa volta per opere di efficientamento energetico e sviluppo sostenibile. Il comune di Sansepolcro ne riceverà altri 90 mila dal Governo, Anghiari 70 mila e gli altri rimanenti cinque Comuni della Valtiberina Toscana ne riceveranno 50 mila a testa. “Dopo anni di tagli e austerity – afferma il ministro Riccardo Fraccaro (nella foto) – gli enti locali potranno finanziare progetti per dotare le città di impianti per il risparmio energetico e la produzione di energia da fonti rinnovabili. Inoltre, le risorse potranno essere impiegate per mettere in sicurezza strade, scuole, edifici pubblici. Ancora si potranno rimuovere le barriere architettoniche e realizzare progetti di mobilità sostenibile. Sostenere gli investimenti delle amministrazioni comunali è il modo migliore per dare nuovo impulso alla crescita, far ripartire l’economia e migliorare la qualità della vita di milioni di cittadini”. Il Movimento 5 Stelle di Sansepolcro crede fortemente nel rilancio degli investimenti nelle tantissime piccole e medie opere pubbliche di cui ogni comune italiano ha bisogno. Dopo troppi anni persi a parlare (solo parlare) di fantomatiche “grandi opere”, dopo tanti anni in cui è stata totalmente abbandonata la manutenzione di strutture e infrastrutture vitali per il Paese, oggi il Governo a guida anche 5 Stelle punta ad invertire nettamente la rotta. “Con lo stesso spirito” aggiunge “stiamo per varare un ambizioso Decreto Sblocca-cantieri nonché il nuovo Codice degli Appalti. Con lo stesso spirito in legge di Bilancio sono stati stanziati fondi per i piccoli comuni (il comune di Sansepolcro ha incamerato 100.000 € che l’amministrazione comunale ha deciso di destinare a opere stradali e su cui abbiamo dovuto registrare, con nostro stupore, la reazione scomposta e puerile del Partito Democratico che ha tappezzato la città di manifesti per criticare la nostra legittima soddisfazione per il finanziamento ricevuto, astenendosi poi dal voto in Consiglio Comunale con il quale si doveva decidere se accettare il finanziamento da parte del Governo. Crediamo che solo con tante piccole opere diffuse e con il rilancio delle infrastrutture utili sia possibile far ripartire un’Italia da troppo tempo ingessata. Ringraziamo quindi il governo Conte per aver concesso questa importante opportunità al Comune di Sansepolcro.”.

Anna Maria Citernesi