Contingente italiano di 974 scout dell’Agesci e del Cngei, alla volta del Giappone fino all’8 agosto XXIII Jamboree mondiale, anche il gruppo scout Valtiberina 1

download

Sansepolcro- Con il contingente italiano di 974 scout dell’Agesci e del Cngei, alla volta del Giappone dove da ieri fino all’8 agosto 2015 si tiene il XXIII Jamboree mondiale, anche il gruppo scout Valtiberina 1, che, ricordano gli scout, fa attività sia a Sansepolcro che a Città di Castello, sarà rappresentato dalla scolta di 19 anni Anna Radicchi, che presterà servizio nel sottocampo del contingente italiano. Il Jamboree nel gergo scout è un raduno che può essere mondiale, europeo, nazionale, regionale o locale. Il nome gli fu dato dal fondatore Robert Baden-Powell, letteralmente significa “marmellata di ragazzi” dall’unione della parole inglesi jam e boy. Il nome fu scelto da Powell poiché voleva che un giorno tutti gli scout del mondo si incontrassero in un luogo per fare un campo insieme in una specie di “marmellata” di colori e usanze. L’evento si svolgerà a Kirara-hama, un’area che è stata strappata al mare a Yamaguchi City, quasi 930 km a sud di Tokyo i partecipanti saranno 33.000 provenienti da 147 diverse nazioni. Il motto del 23° Jamboree è: “WA: Uno Spirito di unità” e intende sottolineare la necessità di ritornare all’origine della proposta scout, attraverso quelle attività tipiche dello scoutismo di vita all’aria aperta che offrono ciò che Baden Powell, fondatore dello scautismo, nel Libro dei Capi indicava come lo “sfondo” di cui oggi i giovani hanno bisogno. ” “Da parte di tutto il gruppo Valtiberina 1  – dichiarano i capi gruppo Elisa Boncompagni e Marco Bindella – vanno i migliori auguri ad Anna per la sua partecipazione con la certezza che saprà rappresentare ed essere un ottimo ambasciatore del nostro gruppo.”

A.M.C.