Chiusura al traffico pesante della E45 nel tratto di Valsavignone il sindaco di Sansepolcro Mauro Cornioli rivolge un accorato appello alle autorità giudiziarie di Arezzo, auspica una celere conclusione delle procedure giudiziarie, favorendo così la piena operatività dei cantieri

sansepolcro- sindaco mauro cornioli

Sansepolcro- Chiusura al traffico pesante della E45 nel tratto di Valsavignone il sindaco di Sansepolcro Mauro Cornioli rivolge un accorato appello alle autorità giudiziarie di Arezzo nelle persone del Procuratore capo, del Gip e in modo particolare del Perito incaricato, affinché il percorso giudiziario legato alla chiusura venga sensibilmente velocizzato. Lo scorso 16 gennaio la Orte-Ravenna è stata completamente interdetta al traffico nel tratto del viadotto con il ponte Puleto a rischio crollo, e posto sotto sequestro dalla magistratura. Dal 13 febbraio, l’arteria è stata parzialmente riaperta ma con il passaggio ancora vietato a camion e autobus. Da mesi gli autotrasportatori a parere del sindaco biturgense devono far fronte a pesanti disagi che si ripercuotono inevitabilmente sul tessuto economico dell’intero centro Italia, con importanti perdite diffuse per le quali non vi sarà mai un opportuno risarcimento. Alla luce di questo difficile quadro economico e in virtù del piano di ripristino già avviato dalla società Anas Spa, il Comune, che lui stesso rappresenta in prima persona, auspica una celere conclusione delle procedure giudiziarie, favorendo così la piena operatività dei cantieri e la riapertura in tempi rapidi del viadotto anche al traffico pesante.

A.M.C.