Cercava soldi per comprarsi alcol aggredì studentessa in corso istruttoria Agli arresti domiciliari romeno accusato di violenza sessuale L’episodio lo scorso anno davanti alla scuola superiore

download

Sansepolcro- “Intossicazione cronica da alcol”, la perizia psichiatrica eseguita lo scorso aprile, sarebbe per questo che il romeno cinquantenne che nel 2015 venne arrestato per palpeggiamento di una giovane studentessa, si trovava spesso davanti alla sua scuola, nel centro di Sansepolcro. Non per fare la posta alle ragazzine, ma in attesa dell’elemosina che, periodicamente, gli faceva il vescovo in pensione residente proprio davanti alla scuola. Di lì ogni giorno passano molte persone indigenti, e di lì passava l’uomo per chiedere due spiccioli che spesso andavano a finire proprio per comprarsi una bottiglia. Sono i fatti emersi nell’istruttoria, durante la quale sono stati ascoltati i test della difesa. La perizia parla di enormi quantità di alcol che l’uomo ingeriva ogni giorno, fino a sette litri. E per quella “droga” aveva continuamente bisogno di denaro, il lavoro lo ha preso qualche anno fa a seguito di un grave infortunio. Una vita normalissima fino a quel momento, fatta di un lavoro onesto e di una famiglia, andata in frantumi il miglior amico è diventato ben presto l’alcol. La ragazzina, allieva di un istituto di scuola superiore, si stava recando in palestra per l’ora di ginnastica quando raccontò di essere stata improvvisamente aggredita dal cinquantenne, romeno di origine e residente da anni in città, che si era poi dato alla fuga. Immediato scattò l’allarme e i carabinieri dettero vita ad una vera e propria caccia all’uomo, al termine della quale il romeno venne arrestato con l’accusa di violenza sessuale. L’uomo venne sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, dove si trova tutt’ora, mentre sta eseguendo delle cura per la sua disintossicazione dall’alcol. Il 23 febbraio, in occasione della prosecuzione dell’istruttoria, sarà sentita la ragazzina che nell’aprile del 2015 denunciò, sconvolta, il palpeggiamento del romeno.

A.M.C. La Nazione