Bruciato sul tempo dal Partito Democratico ed al carro del Casentino Il sindaco Mauro Cornioli ha voluto procedere assieme al Casentino prevalendo per ingenuità politica del consigliere dell’Assemblea della Comunità Montana Valtiberina Toscana Tonino Giunti l’uomo mandato dalla Provvidenza per il Borgo!

sansepolcro

Sansepolcro- Bruciato sul tempo dal Partito Democratico ed al carro del Casentino. Va dato atto che i volponi della politica regionale ci sanno fare e dopo aver varato loro stessi mega distrettoni sanitari che non funzionano hanno approvato una mozione per tornare ai distretti autonomi, sarà così quanto meno per le zone montane e disagiate. Il sindaco Mauro Cornioli ha voluto procedere assieme al Casentino prevalendo per ingenuità politica del consigliere dell’Assemblea della Comunità Montana Valtiberina Toscana Tonino Giunti, che ha finito per assecondarlo ritirando la sua mozione con la quale la Valtiberina Toscana poteva esprimersi prima e con maggior autorevolezza, senza attendere le lungaggini del Casentino da dove, guarda caso, viene il consigliere regionale Pd Vincenzo Ceccarelli protagonista della mozione con la collega Lucia De Robertis lesti a muoversi prima e con essi la Regione. Il sindaco Cornioli dunque si è mosso in ritardo e al carro del Casentino, una scelta politica di tal fatta non avrebbe potuto azzardarla neppure il più modesto soldatino dei soldatini Pd. Da tutto ciò emerge un aspetto positivo, la fresca ingenuità politica di un Tonino Giunti qualunque al momento giusto e nel posto giusto, che ha svelato la mediocrità di azione del sindaco ed i maneggi dei volponi della vecchia politica. Sarà forse con i suoi “danni politici” e la sua verve comunicativa l’uomo mandato dalla Provvidenza per risollevare le sorti il Borgo!.

Anna Maria Citernesi