Anche per la Lega Valtiberina la sanità è una priorità, Carroccio tiberino ottenuto i due nuovi medici, uno al Pronto Soccorso ed uno al reparto di Chirurgia e sempre per l’ospedale di Sansepolcro sollecita la Regione vengano sostituiti tutti gli altri professionisti che andranno in pensione

sansepolcro- ospedale sansepolcro valtiberina toscana

Sansepolcro- Anche per la Lega Valtiberina la sanità è una priorità, se, infatti, il Pd di Pieve Santo Stefano con le sue sollecitazioni ed incontri in Regione ha ottenuto un pediatra, il Carroccio tiberino con le sue ripetute ha ottenuto i due nuovi medici, uno al Pronto Soccorso ed uno al reparto di Chirurgia e sempre per l’ospedale di Sansepolcro sollecita la Regione affinchè vengano sostituiti tutti gli altri professionisti che andranno in pensione. Infatti, il nosocomio di vallata sta andando avanti con medici in trasferta da Arezzo e la Lega Valtiberina fa presente attraverso il suo esponente in Regione, il consigliere regionale Marco Casucci, che, a breve, verrà nominato il responsabile dell’unità di salute mentale che da due anni reclama con forza, consapevole di quanto ce ne sia bisogno per pazienti e cittadini del territorio. Inoltre, la cittadinanza ha diritto ad avere macchinari sanitari adeguati in sostituzione di quelli obsoleti come, ad esempio, la tac, una nuova tac serve da tempo, e sarebbe dovuta essere già stata inviata da Cortona, era anche prevista l’inaugurazione in questi giorni, invece niente. La Lega Valtiberina con il suo esponente in Regione chiede chiarezza sui lavori al reparto di Medicina che siano rispettati i tempi annunciati, e cioè che entro la fine dell’anno vengano effettivamente svolti, inoltre, vigilerà sull’adeguamento del presidio sanitario alle norme anti-sismiche vigenti.

Anna Maria Citernesi