A Samarcanda per scuola calcio, partiti i biturgensi del borghese Falasconi. A settembre scambio di ospitalità

Sansepolcro- Luigi Falasconi

Sansepolcro- Un gruppo di biturgensi si sono recati a Samarcanda in Uzbekistan, dove rimarranno fino al 7 maggio per avviare una scuola calcio per bambini dagli otto ai quindici anni. L’iniziativa è del borghese, come tiene a definirsi, Luigi Falasconi, insegnante di educazione fisica in pensione che per tanti anni si è impegnato attivamente nel mondo del calcio dilettantistico e professionale, appassionato di viaggi e di fotografia.

“Questo è un progetto nato per caso, da un mio viaggio a settembre a Samarcanda” ci spiega Falasconi “il proprietario dell’albergo dove alloggiavo mi racconta che stava avviando una scuola calcio con due campi in erba sintetica e mi ha chiesto di dare una mano per partire con questo progetto, prima di partire hanno richiesto la mia documentazione sulle competenze calcistiche, così mi sono messo a disposizione, piuttosto la cosa più dura è che dovrò indossare giacca e cravatta per la presentazione ufficiale dinnanzi a Sindaco e Presidente della Regione. Questo progetto avrà ulteriori sviluppi a settembre coinvolgendo squadre calcistiche locali, stiamo lavorando per concretizzare uno scambio di ospitalità tra ragazzi di Samarcanda e di Sansepolcro, del Sansepolcro Calcio, un modo per far conoscere ed avvicinare ragazzi di paesi con culture diverse, lo sport, in questo caso il calcio, è un ottimo veicolo per sviluppare rapporti di amicizia. Samarcanda è un paese di 350 mila abitanti, un paese musulmano con una minoranza di cristiani ortodossi, un paese tranquillo, pacifico”.

Anna Maria Citernesi